numero 16

Delfi, il potere delle profezie       
L’oracolo di Apollo a Delfi rappresentò non solo il centro religioso più importante della Grecia, ma svolse anche un ruolo cruciale nella politica, nel diritto, nella fondazione delle colonie e in battaglia. Tanto da suscitare lunghe guerre fra le città greche per il suo controllo e le sue ricchezze


Vedi dettagli »

numero 15

Attila, il barbaro diplomatico        
Alla testa degli Unni, popolo delle steppe asiatiche, riuscì a occupare buona parte dell’Impero romano d’Occidente ormai in declino. Dipinto soltanto come un guerriero rozzo, spietato e indomito, aveva tuttavia doti di saggezza, scaltrezza e diplomazia non inferiori a quelle dei suoi avversari romani


Vedi dettagli »

numero 14

Ciro il Grande       
A capo di un piccolo regno sottomesso ai Medi, il re persiano Ciro II sconfisse i dominatori e creò un impero che si estendeva dall’Egeo all’India, rimasto famoso anche per l’estrema tolleranza verso i propri sudditi


Vedi dettagli »

numero 13

La morte di Alessandro Magno        
A soli 32 anni, al culmine della gloria, il conquistatore dell’impero più grande dell’epoca si spegneva a Babilonia, per una oscura malattia. Ad amareggiarlo di più fu l’essere costretto a dimostrarsi mortale


Vedi dettagli »

numero 12

Ramses II, l’architetto dell’eternità       
Ramses II inondò l’Egitto dimonumenti colossali a Karnak, Luxor, nella Nubia e soprattutto ad Abu Simbel, per celebrare la sua grandezza e gli dei, di cui si considerava l’incarnazione terrena


Vedi dettagli »
Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito