I Grandi Scienziati della Storia: Laplace

Ciò che conosciamo è molto poco; quello che ignoriamo è immenso… L’uomo insegue solamente dei fantasmi.»
Furono queste le ultime parole di Pierre-Simon de Laplace, poco prima di spirare, alle nove di lunedì 5 marzo 1827, esattamente nello stesso mese e anno (ma un secolo dopo) di Isaac Newton, che morì lunedì 20 marzo 1727. Curiosamente poco prima della sua morte Newton pronunciò parole simili: «Ciò che conosciamo non è che una goccia d’acqua; ciò che ignoriamo è l’oceano».

I Grandi Scienziati della Storia: Richard Feynman

Ciò che conosciamo è molto poco; quello che ignoriamo
è immenso… L’uomo insegue solamente dei fantasmi.»
Furono queste le ultime parole di Pierre-Simon de
Laplace, poco prima di spirare, alle nove di lunedì 5 marzo
1827,

Atlante storico

La storia dell’umanità non si può separare dallo spazio che le ha offerto la natura, dai luoghi fisici nei quali hanno preso forma le differenti culture e civiltà. Dai bacini fluviali che accolsero le prime comunità agricole – il Nilo, il Tigri,

Atlante storico 2

L a caduta dell’Impero romano ha fatto dell’Occidente europeo un’eccezione storica: mentre intorno a esso nascevano grandi imperi – quello bizantino nell’antico Oriente romano, il califfato musulmano dal VII secolo, l’Impero moghul dal XIII secolo –, in

Hai perso alcuni speciali?

Richiedili subito!

Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito