STORICA 53

La Firenze di Dante.
Come appariva Firenze, quando Dante, tra il XIII e il XIV secolo, girava per le sue strade? Il suo aspetto era molto diverso da quello attuale perché molti dei suoi più famosi monumenti erano in costruzione, altri ancora da venire. E come si viveva nella città che agli inizi del ’300 era la patria della cultura? E qual era il clima politico, con la città divisa tra Guelfi e Ghibellini, Guelfi bianchi e Guelfi neri, nel quadro della lotta per le investiture fra papato e imperatore? Scopritelo con noi.


Altri articoli:

Nefertiti.
Nefertiti, sposa del faraone eretico Akhenaton, svolse ad Amarna il ruolo di regina in piena uguaglianza, un fatto assolutamente inedito nel mondo egizio.

L’alba della scrittura.
La scrittura cuneiforme apparve nella civiltà dei Sumeri e venne usata per tremila anni da tutti i popoli che dominarono le terre della Mezzaluna Fertile.

Alessandro dilaga in Asia.
nel 333 A.c. le truppe di Alessandro Magno, nella loro inarrestabile marcia verso il cuore dell’Impero persiano, inflissero a Isso una pesante sconfitta all’esercito di Dario III, che dovette fuggire precipitosamente dal campo di battaglia. Il giovane sovrano macedone aveva ottenuto la vittoria grazie alle sue straordinarie doti di stratega e alla perfetta organizzazione delle sue falangi. Per Alessandro si aprivano così le porte verso la conquista dell’Impero persiano.

La grande sconfitta di Annibale.
I Cartaginesi, sconfitti dai Romani nella Seconda guerra punica, nel 201 a.C. dovettero assistere alla distruzione della loro flotta per mano dell’acerrimo nemico italico.

I corsari di Algeri.
Nel XVI secolo i corsari barbareschi, con base ad Algeri, seminarono il terrore lungo le coste spagnole, catturando migliaia di persone per poi rivenderle come schiavi.

Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito