La conquista di Antiochia

Situata in una splendida posizione nella valle del fiume Asi Nehri (l’antico Oronte), Antiochia, oggi la moderna città turca di Antakya, conserva ben poche tracce del suo glorioso passato. Posta al confine tra la Siria e la Turchia, la città è divisa in due dall’Asi Nehri: il quartiere moderno si sviluppa sulla sponda occidentale del fiume, mentre l’antica parte ottomana sorge sulla riva orientale. Tra i principali luoghi di interesse spicca il Museo Archeologico di Antakya che custodisce una preziosa collezione di mosaici romano-bizantini, risalenti a un periodo compreso tra il I e il V secolo d.C. Un’altra meta suggestiva è la Chiesa rupestre di San Pietro (Senpiyer Kilisesi; da martedì a domenica: 8.30-12 e 13.30- 16.30), la grotta in cui i paleocristiani organizzarono i loro primi riti. Collocata a 3 km a nordest della città, è raggiungibile a piedi o in taxi. Vale la pena inoltre concedersi una passeggiata nel quartiere storico di Antakya, nei pressi della Habibi Neccar Camii, chiesa franca convertita in moschea, dove si trovano le case più antiche della città dalle caratteristiche architravi scolpite in pietra. Per informazioni: www.goturkey.com.

Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito