EDITORIALE NUMERO

Editoriale 92

Per la civiltà italiana il Cinquecento rappresentò uno scenario diverso dai due secoli precedenti, che avevano visto la nascita dell’umanesimo. Questo, nato con la riscoperta del patrimonio dell’età classica, che poneva

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale 91

Napoleone è stato chiamato anche “l’imperatore rivoluzionario” poiché volle salvaguardare quegli aspetti della Rivoluzione – specie l’uguaglianza e la fraternità – che al termine di quel periodo rischiavano di essere travolti dai tentativi di restaurazione della monarchia. La sua azione

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale 90

Enrico VIII è noto soprattutto per la vicenda delle sue sei mogli e per lo scisma anglicano di cui fu protagonista. Qui vogliamo invece ricordare la sua figura di sovrano nel quadro geopolitico europeo del suo tempo, nel quale aveva di fronte personaggi del calibro di Carlo V e Francesco I di Francia. Diciamo che la sua politica estera

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale 89

È azzardato dire, forse, che i romani compresero subito i contenuti rivoluzionari di quella piccola religione monoteista nata in Palestina. Anche se l’astio nei suoi confronti, come la condanna a morte di Gesù Cristo e più tardi le persecuzioni, mostrano che, fin dall’inizio, l’Impero vide nei cristiani

Vedi dettagli »
Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito