EDITORIALE NUMERO

Editoriale 90

Enrico VIII è noto soprattutto per la vicenda delle sue sei mogli e per lo scisma anglicano di cui fu protagonista. Qui vogliamo invece ricordare la sua figura di sovrano nel quadro geopolitico europeo del suo tempo, nel quale aveva di fronte personaggi del calibro di Carlo V e Francesco I di Francia. Diciamo che la sua politica estera

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale 89

È azzardato dire, forse, che i romani compresero subito i contenuti rivoluzionari di quella piccola religione monoteista nata in Palestina. Anche se l’astio nei suoi confronti, come la condanna a morte di Gesù Cristo e più tardi le persecuzioni, mostrano che, fin dall’inizio, l’Impero vide nei cristiani

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale 88

Quando Costantino fondò a Bisanzio la città che avrebbe preso il suo nome, la seconda capitale dell’Impero romano, la pars Orientis esisteva perlomeno dal 285 con la divisione amministrativa dell’Impero da parte di Diocleziano. Non si trattò quindi soltanto

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale 87

Se l’Italia poté finalmente diventare unita, lo si deve anche al sacrificio dei duemila nostri connazionali che persero la vita (in battaglia e per il colera) nella Guerra di Crimea, rimasta nella storia come uno dei conflitti più sanguinosi. Alla guerra partecipò, a fianco di Francia e Inghilterra contro la Russia,

Vedi dettagli »
Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito