EDITORIALE NUMERO

EDITORIALE 73

Per oltre sette secoli (fu istituito da Romolo, secondo la tradizione) il Senato aveva rappresentato il gruppo sociale più potente di Roma, che concentrava i massimi poteri (politica interna, politica estera, militare, costituzionale, legislativo, finanziario) e sotto Cesare arrivò a contare 900

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale 72

Perché nell’antica Grecia i mercenari furono uno degli elementi chiave della struttura militare del Paese e a Roma, invece, furono praticamente inesistenti? Non è una questione di dimensioni territoriali, ma di una diversa concezione dello Stato e dei diritti di cittadinanza. In Grecia, dove

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale 71

Hildegarda di Bingen non è oggi nota come meriterebbe, eppure fu una delle personalità più straordinarie del Medioevo religioso, ancora più importante se si riflette sulla condizione femminile dell’epoca. Non c’è campo dello scibile che la religiosa benedettina

Vedi dettagli »

EDITORIALE NUMERO

Editoriale 70

Nel 1560 il filosofo francese Étienne de la Boétie scriveva al suo amico Michel de Montaigne: “Se agli albori del nostro secolo un Nuovo Mondo emerse dalle onde, è stato perché gli dei lo volevano come rifugio dove gli uomini potessero coltivare i loro campi sotto un cielo migliore, mentre la spada crudele e un

Vedi dettagli »
Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito